UNIAT APS ? CASA, AMBIENTE, TERRITORIO

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

StraBologna 2017. Un rito collettivo

di Maria C. Fogliaro
StraBologna 2017, n. 1
Con partenza alle 10.30 da via Rizzoli ha preso il via – in questa soleggiata domenica di maggio – la StraBologna 2017, la tradizionale gara podistica urbana bolognese, giunta alla trentottesima edizione.
All’apertura della manifestazione, come ogni anno seguita da Radio Bruno, erano presenti fra gli altri Matteo Lepore (assessore allo Sport del Comune di Bologna) in rappresentanza dell’amministrazione comunale, Luca Rizzo Nervo (assessore alla Sanità e al Welfare del Comune di Bologna), Gino Santi (presidente UISP Bologna), Dario Cirrone (presidente di ANSABBIO, l’Associazione Nazionale Spettacolo a Beneficio dei Bambini in Ospedale, nata nel 1995 presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli), e Nicola Fornasari (responsabile del Comitato organizzatore della StraBologna).
StraBologna 2017, n. 2Organizzata come sempre dalla UISP (Unione Italiana Sport Per tutti) Comitato Territoriale di Bologna e sostenuta dal 2016 da Confartigianato Imprese – Associazione Provinciale Bologna Metropolitana (main sponsor dell’evento), la maratona – che è stata preceduta da un sabato di giochi e balli in Piazza Maggiore – è in realtà una giornata di festa aperta all’intera città, con i suoi tre percorsi – mini (3,8 chilometri), medio (7,7 chilometri), maxi (12,5 chilometri) – accessibili a tutti: ai singoli e ai gruppi; ai bambini, agli anziani, alle famiglie, alle scuole; e – novità di quest’anno – ai cani, che hanno potuto partecipare ufficialmente alla corsa insieme ai propri padroni, purché muniti di guinzaglio.
Pur tenendo fede alla sua natura di gara non competitiva, alla chiusura della StraBologna sono stati premiati i gruppi più numerosi, e quello più originale, con una targa che «il Resto del Carlino» (fra gli sponsor  dell’evento) e UISP hanno voluto dedicare alla memoria di Franco Carati (podista, dirigente UISP, per oltre dieci anni a guida della StraBologna).
StraBologna 2017, n. 3
Anche in questa edizione parte della quota di iscrizione andrà a sostenere due progetti di valore sociale: la Star Therapy dell’associazione ANSABBIO – la terapia ideata da Dario Cirrone, e volta a rendere piacevole ai bambini la permanenza in ospedale facendoli incontrare con i propri idoli -, e un progetto mirante a promuovere l’attività motoria gratuita a minori segnalati dal servizio di Neuropsichiatria dell’azienda USL di Bologna.
Con oltre diciottomila partecipanti, la StraBologna si conferma una manifestazione che è entrata nel cuore dei bolognesi, e non solo – data la grande partecipazione di persone provenienti da fuori regione e dall’estero -. Un evento collettivo capace di coniugare divertimento, amore per lo sport e il movimento all’aria aperta con la solidarietà. Un momento di vera condivisione, nel quale alla fine tutti sono vincitori.
StraBologna 2017, n. 4

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>