UNIAT APS ? CASA, AMBIENTE, TERRITORIO

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

C’era una volta un treno

Confronto tra sistemi locali

ne parliamo con:

Giacomo Venturi – Assessore ai Trasporti  Provincia di Bologna

Riccardo Finelli, autore de “Coi binari fra le nuvole”, ed. Neo

Roberto Amori – Coordinatore Forum Pd Bologna per mobilità sostenibile

Egildo Di Pilla, sindaco di Chiauci (IS)

Coordina  Mirella Di Lonardo –responsabile Comitato professioni  di Valore Lavoro

Giovedì 23 gennaio 2014, h 18-20.30

al Cafè de la Paix

a Bologna in Via  Via Collegio di Spagna 5b

 

per vedere il volantino  cliccare su _Volantino_Treno

 

 

One Response to C’era una volta un treno

  1. egildo di pilla Rispondi

    28 gennaio 2014 a 18:25

    Un saluto ed un ringraziamento all’Associazione Valore Lavoro alla Dott.ssa Mirella Di Lonardo, a tutti gli intervenuti alla conferenza a Riccardo Finelli, autore del fantastico libro “Coi binari fra le nuvole” e all’Assessore, Vice Presidente della Provincia di Bologna Giacomo Venturi, con il quale ho avuto la possibilità di scambiare, seppur velocemente, delle idee e di condividerne i contenuti…specie quella relativa la salvaguardia dei territori delle aree interne, le più depresse del nostro paese, mediante la necessaria applicazione da parte del governo centrale e quindi dello Stato, di politiche economiche, fiscali, energetiche, ecc. ecc., specifiche e che si adattano all’immenso patrimonio di cui siamo ricchi, dall’ambiente alla cultura, all’arte, ecc. ecc.
    CHIEDO a tutti gli amministratori di vario grado, dai parlamentari ai rappresentanti delle regioni Abruzzo e Molise , delle Province e a tutti coloro che possono fare qualcosa, di CREDERE nelle risorse inespresse del NOSTRO TERRITORIO e di investire nel FUTURO SOSTENIBILE attraverso la CONSERVAZIONE e la VALORIZZAZIONE dell’ESISTENTE come forma di TUTELA del PATRIMONIO NAZIONALE…COSTI QUEL CHE COSTI..
    perché si SALVAGUARDI la tratta ferroviaria Carpinone-Sulmona, come progetto sociale, culturale e turistico per la salvaguardia di un vasto territorio.
    La Carpinone-Sulmona è un linea carica di storia, facciamo in modo che non sia solo un ricordo. AIUTATECI A SALVARLA, Grazie.

    sul sito http://www.comune.chiauci.is.it è possibile consultare la mia relazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>