Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

LA VERGOGNA DI TREVISO E ROMA E I COLTIVATORI DI RABBIA

Ieri a Treviso Forza Nuova, mentre oggi a Roma Casapound: se la politica che si richiama ai valori della Democrazia lascia gestire il rapporto tra profughi e residenti a soggetti che non nascondono le simpatie per il fascismo non meravigliamoci poi che succedano scontri con feriti e arresti. Ricordo ai più distratti che il fascismo a suo tempo non ha fatto nulla per contrastare lo sterminio di milioni di persone (italiani compresi) organizzato scientificamente dai nazisti e sperare che questo non si ripeta è una stupida illusione.

I fatti degli ultimi mesi stanno a dimostrare purtroppo che il nostro Paese non ha memoria storica e che molti di noi (troppi) sono “favorevolmente” predisposti nei confronti di chi urla al nemico. Con la rabbia sociale e la fame di lavoro che ci sono in giro per la penisola un nemico lo si trova sempre…per giustificare anche le cose più schifose.

Sono appena rientrato da un viaggio che mi ha portato negli orrori di Auscwitz e Treblinka, vere fabbriche di morte. E’ una esperienza che consiglio a tutti, in particolare ai “coltivatori di rabbia”, perché ti fa toccare con mano il limite della decenza umana che non andrebbe mai superato per evitare di diventare “bestie”…

Claudio Gandolfi

clgand@libero.it

Bologna 17 luglio 2015