Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Più uguali più ricchi

di Andrea Sintini
segretario di Valore Lavoro
L’incontro pubblico che l’associazione ha organizzato con l’on. Yoram Gutgeld ed il vicesindaco Silvia Giannini presso la sala del Baraccano per presentare il libro “Più uguali, più ricchi” è stato come di consueto una piacevole occasione di confronto che Valore Lavoro ha voluto organizzare per portare le forze politiche del centrosinistra a dibattere su temi concreti e di forte impatto sulla vita quotidiana dei cittadini.
La presentazione è stata incentrata principalmente sui temi forti del libro, ripresi più volte sia dall’autore che dal vicesindaco
Giannini: I nodi irrisolti della politica economica del nostro paese come burocrazia, giustizia, efficienza dello stato, errata politica degli investimenti ed anche politica del lavoro.
Nel suo primo intervento l’onorevole Gutgeld ha affrontato la sua proposta forte di politica economica che nel libro è stata ribattezzata 30×4.
Lui afferma che si dovrebbe intervenire immediatamente attaccando quattro capitoli di spesa per cifre di 30 miliardi l’uno evitando la politica dei pannicelli caldi che è stata intrapresa fino a questo momento.
Si dovrebbero recuperare, ripercorrendo politiche già intraprese da Vincenzo Visco, 30 miliardi di euro di evasione fiscale nel
quinquennio di governo attraverso politiche di controllo incrociati, fatturazione elettronica e tracciabilità dei pagamenti.
Rimodulare spese ed abbassare la spesa 30 miliardi di euro rendendo lo stato più efficiente.
Abbassare le tasse sul lavoro per 30 miliardi di euro.
Cambiare il tipo di investimenti della macchina statale per 30 miliardi
Modificare le prestazioni sociali passando da un sistema di assegni ad una struttura che produca servizi per un valore di 30 miliardi.
Silvia Giannini, dopo aver espresso un forte apprezzamento sull’impianto complessivo del libro ha discusso in modo molto
pragmatico e appropriato sulle storture del sistema e ha fatto un’osservazione interessantissima:
“forse è proprio questo il modo di operare. Fare tutte le riforme assieme, non una per una. E’ l’unico modo di superare le resistenze
delle lobby e far si che queste paese riesca finalmente a rialzarsi”.
Gutgeld ha concluso dopo aver esposto diverse soluzioni sul mondo del lavoro- tra le quali pragmatico mantenimento dell’art. 18,
inserimento per i nuovi entranti nel mondo del lavoro di un contratto unico a tempo indeterminato ed a protezione proporzionalmente crescente – ha concluso la serata rispondendo a numerose domande su:
possibilità di aumentare gli investimenti diretti in Italia, sostenibilità del suo piano di riduzione delle tasse sul lavoro per le
classi medio-basse,repporto con l’Europa, miglioramento della burocrazia, impoverimento del ceto medio, struttura dello stato e
miglioramento del sistema sanitario statale.
L’incontro si è terminato lasciando a molti la piacevole sensazione che, in realtà, migliorare questo paese ed usciere dalle secche sia
un’impresa possibile.Come contributo redazionale inseriremo nel blog le domande che sono state poste direttamente o a mezzo mail al relatore e le risposte che l’On. Gutgeld darà sui temi proposti.